Rassegna
Rassegna
Rassegna
newsletter
forum
Rassegna
printmail  
  • Lunedì 21, Martedì 22, Mercoledì 23, Giovedì 24
  • Ore 22.00 LUNEDì .......... MARTEDì - MERCOLEDì ore 15.40 - 17.50 - 20.00 - 22.10 ........ GIOVEDì ore 15.40 - 17.50 - 20.00

UN PIANO PERFETTO

RegiaPascal Chaumeil
CastDiane Kruger (Isabelle), Dany Boon (Jean-Yves), Alice Pol (Corinne), Robert Plagnol (Pierre), Jonathan Cohen (Patrick), Bernadette Le Saché (Solange), Étienne Chicot (Edmond), Laure Calamy (Valérie), Malonn Lévana (Louise)
GenereAVVENTURA, COMMEDIA, ROMANTICO
Anno2013
NazioneFRANCIA
DistribuzioneMEDUSA
Durata104'
UN PIANO PERFETTO
 
Soggetto: Philippe Mechelen (idea) Sceneggiatura: Laurent Zeitoun, Yoann Gromb, Béatrice Fournera (collaborazione) Fotografia: Glynn Speeckaert Musiche: Klaus Badelt Montaggio: Dorian Rigal-Ansous Scenografia: Hervé Gallet Costumi: Véronique Perire Effetti: David Danesi Produzione: QUAD PRODUCTIONS, IN COPRODUZIONE CON TF1 FILMS PRODUCTION, SCOPE PICTURES, LES PRODUCTIONS DU CH'TIMI, CHAOCORP DISTRIBUTION, YEARDAWN, IN ASSOCIAZIONE CON UNIVERSAL PICTURES INTERNATIONAL (UPI), EGÉRIE PRODUCTIONS, LILA PRODUCTION
  • La Storia
    lsabelle, una ragazza con una brillante carriera e un felice rapporto sentimentale, per sfatare la maledizione che pende sulla sua famiglia - ogni primo matrimonio termina con un divorzio -, quando il suo fidanzato le chiede di sposarlo escogita un piano: trovare un pollo, sedurlo, sposarlo e divorziare. L'idea sembra perfetta, ma l'uomo scelto un po' meno. Il 'pollo', infatti, è l'infernale Jean-Yves Berthier, redattore di una guida turistica che lsabelle sarà costretta a seguire nella buona e soprattutto nella cattiva sorte...
  • La Critica
    Il pretesto è davvero poco plausibile, però gli interpreti funzionano: che Boon sia un bravo comico si sapeva, ma la versatilità sul registro di commedia della Kruger ci ha piacevolmente sorpreso.
    Alessandra Levantesi Kezich, 'La Stampa', 19 settembre 2013

    Isabelle (Diane Kruger) è bellissima, algida e fidanzata con un uomo apparentemente perfetto, Jean-Yves (Dany Boon), uno sfigato rompiballe che non smette mai di parlare di sé: per farli convolare a più o meno giuste nozze facendoci nel contempo divertire, Pascal Chaumeil e i suoi sceneggiatori si inventano un'improbabile e macchinosa cornice narrativa e scaraventano i due prima in Africa e quindi a Mosca, organizzando le loro schermaglie su variazioni speculari dello stesso schema di corteggiamento. In realtà, anche se l'iniziativa è sempre di Isabelle, il canonico crescendo di umiliazioni tocca regolarmente a Jean-Yves che, anche quando cerca di sfuggire, non può nascondere la direzione del suo desiderio. Interpretato dignitosamente da due campioni del box office francese (ma Boon non assomiglia neppure da lontano all'obbligato modello del Cary Grant di 'Susanna'!), il film risulta penalizzato da un copione prevedibile al di là di qualche buona battuta e da una regia illustrativa.
    Luca Mosso, 'La Repubblica', 19 settembre 2013

    Mai vista la bionda Kruger così spiritosa in un film, mentre Boon, come al solito, è adorabile.
    Francesco Alò, 'Il Messaggero', 19 settembre 2013

    Quasi passabile commedia francese, piuttosto gustosa, anche se prevedibile, che ha il merito di scansare le volgarità. (...) Dialoghi frizzantini e interpreti efficaci, l'esagitato Dany Boon e la tuttagambe Diane Kruger.
    Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 19 settembre 2013

    Piacerà agli ammiratori di Diane Kruger (chi l'avrebbe detto è anche spiritosa) e di Dany Boon ('Giù al nord') una stranissima coppia che funziona alla grande.
    Giorgio Carbone, 'Libero', 19 aprile 201
  • Il Regista
    1988: debutto come aiuto regista («IL SIGNORE DEL CASTELLO», «UN ÉTÉ D’ORAGES», «UNE NOUVELLE VIE», «LÉON»), 1996: regista di seconda unità per «IL QUINTO ELEMENTO», 1998 : regista di seconda unità per «GIOVANNA D’ARCO». Luc Besson produce due suoi cortometraggi. Dal 1997 al 2005: dirige più di 100 spot pubblicitari. Dal 1998 al 2008: dirige sitcom, telefilm e serie TV. I suoi punti di forza: esperto nella direzione degli attori, gestione del set, competenze tecniche. «THE HEARTBREAKER»: il suo primo lungometraggio da regista.


ARCHIVIO FILM

IO SONO TU
di Seth Gordon

UNA CANZONE PER MARION
di Paul Andrew

IN TRANCE
di Danny Boyle

ELYSIUM
di Neill Blomkamp

L'INTREPIDO
di Gianni Amelio

UN PIANO PERFETTO
di Pascal Chaumeil

BLING RING
di Sofia Coppola

GRAVITY
di Alfonso Cuarón

TWO MOTHERS
di Anne Fontaine

UNA PICCOLA IMPRESA MERIDIONALE
di Rocco Papaleo

LA PRIMA NEVE
di Andrea Segre

CAPTAIN PHILLIPS
di Paul Greengrass

ZORAN, il mio nipote scemo
di Matteo Oleotto

VENERE IN PELLICCIA
di Roman Polanski

IN SOLITARIO
di Christophe Offenstein

LA MAFIA UCCIDE SOLO D'ESTATE
di Pierfrancesco Diliberto

BLU JASMINE
di Woody Allen

I SOGNI SEGRETI DI WALTER MITTY
di Ben Stiller

PHILOMENA
di Stephen Frears

AMERICAN HUSTLE
di David O.Russell

DIANA
di Oliver Hirschbiegel

THE BUTLER
di Lee Daniels

IL CAPITALE UMANO
di Paolo Virzì

TUTTA COLPA DI FREUD
di Paolo Genovese

THE WOLF OF WALL STREET
di Martin Scorsese

I SEGRETI DI OSAGE COUNTY
di John Wells (II)

12 ANNI SCHIAVO
di Steve McQueen (II)

STORIA D'INVERNO
di Akiva Goldsman

MONUMENTS MEN
di George Clooney

SOTTO UNA BUONA STELLA
di Carlo Verdone

ALLACCIATE LE CINTURE
di Ferzan Özpetek

NOAH
di Darren Aronofsky

FINO A PROVA CONTRARIA - Devil's Knot
di Atom Egoyan

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI
di Brian Percival