Rassegna
Rassegna
Rassegna
newsletter
forum


Cinemaragazzi

 

Magiche Visioni 7:

“Viva le differenze!”


La Rassegna – inserita nel POFT 2011 - 2012 – è diventata un appuntamento irrinunciabile per gli insegnanti che vogliono godere assieme ai loro allievi di pellicole stimolanti e significative, ricche di spunti e approfondimenti per il lavoro in classe o discussioni comuni.

Inserita nel progetto europeo “Art and earth”, che vede la città di Vicenza protagonista dell'iniziativa, Cinemaragazzi propone anche per quest'anno una serie di film che favoriscono il confronto interculturale e promuovono una visione del mondo attenta ai problemi di uno sviluppo sostenibile.

Per alcuni film della rassegna, con formula già sperimentata, le classi partecipanti avranno l'opportunità di assistere ad un'animazione in sala con esperti che focalizzeranno i contenuti più importanti di ciascun film creando un clima di partecipazione attiva.

ECCO IL PROGRAMMA CHE MODIFICA ED INTEGRA
QUELLO PROPOSTO NEL POFT 2011/2012

TIR-NA-NOG (E' vietato portare cavalli in città) di Mike Newell, Irlanda 1993 Dur.105'
Un disonesto allevatore si impossessa del cavallo bianco Tir-na-nog (in gaelico "terra dell'eterna giovinezza) che i piccoli zingari Ossie e Tito hanno avuto in dono dal nonno. Con uno stratagemma i due bambini se lo riprendono e fuggono con lui inseguiti dalla polizia. Il film alterna momenti drammatici, come quello in cui sembra che gli inseguitori siano prossimi ad acciuffare i due amici fuggitivi, e comici, come quello in cui i due insieme al loro ingombrante amico si trovano tutti al cinema a mangiare pop-corn. Tir-na-nog è un omaggio alla fantasia irlandese e alla popolazione nomade. Magico il finale.

****************

RABI, Gaston Kaborè, G.Britain, France 1992, Dur 54'C
In un piccolo villaggio del Burkina Faso un fabbro cade dalla sua bicicletta, nel tentativo di evitare una tartaruga che incrocia la sua strada; l'uomo decide di portare l'animale a casa al figlio dodicenne, Rabi. La presenza della tartaruga colpisce l'immaginazione del ragazzo e di tutti i membri della famiglia. Immagini ed emozioni si intersecano in questo film, per parlarci di un tema molto attuale come quello dell'ambiente. Ecco le parole del regista burkinabè 'In questo film ho voluto trattare emozioni e immagini della mia infanzia in modo che non rimanessero fossilizzate nello sterile magma di ricordi simili a scorie che a poco a poco la memoria disintegra. Emozioni e immagini che prendono corpo e valore con il fluire del tempo... Ho voluto tradurre quelle immagini e quelle emozioni rielaborate del tempo e dalla mia immaginazione.

*****************

LA PROFEZIA DELLE RANOCCHIE, di Jacques Remy Gired, Fr. 2003 Animazione, Dur. 90'
Un nuovo grande diluvio sta arrivando ma nessuno ascolta le rane e la loro profezia. Solo il contadino Ferdinand riuscirà a salvarsi su un'improvvisata arca di Noé dove ha fatto salire bambini e animali. Mentre la pioggia continua i viaggiatori vivranno molteplici avventure e saranno i bambini ad assicurare a tutti la sopravvivenza.
Adatto ad un pubblico di ogni età il film rivisita il mito antico del diluvio, immagine poetica di una leggenda universale. Favola sociale, tragicomica che pone l'accento sulla tolleranza, l'ecologia, le difficoltà del vivere insieme.

*****************

IN UN MONDO MIGLIORE, Susanne Blier, Danimarca 2010, 113'
Il dottor Anton ,che opera in un campo profughi in Africa, torna a casa nella monotona tranquillità di una cittadina della provincia danese. Qui si incroceranno le vite di due famiglie unite dall'amicizia tra i giovani Elias e Christian i due figli adolescenti .Il loro legame, nato per compensare reciproche mancanze, si trasformerà in una pericolosa alleanza fino a quando un evento inaspettato non darà modo a tutti, adulti e ragazzi, di riflettere e cambiare.
Il film,presentato al Festival del cinema di Roma dello scorso anno, ha vinto l'Oscar come miglior film straniero.

*****************

PONYO SULLA SCOGLIERA, Hayao Miyazaki, Giappone 2008, Animazione, Dur.101'
Sosuke, un bimbo di cinque anni, vive in cima a una scogliera affacciata sul mare. Una mattina, giocando sulla spiaggia rocciosa sotto casa, trova Ponyo, una pesciolina rossa con la testa incastrata in un barattolo di marmellata. Sosuke la salva e la mette in un secchio di plastica verde.
Ponyo è affascinata da Sosuke e il bimbo prova lo stesso verso la pesciolina.. Ma il padre di Ponyo, una volta umano e ora stregone che abita i fondali marini la obbliga a tornare con lui nelle profondità dell'oceano...
Una bimba e un bimbo. Amore e responsabilità. Il mare e la vita stessa, "Ponyo sulla scogliera"
è una fiaba avventurosa sull'amore infantile , come dice il suo autore.Ma è anche molto di più. Se la storia è semplice e ingenua, la forma è stupendamente originale (17 mila quadri disegnati a matita, senza computer grafica né altra tecnologia), elaborata come un'opera d'arte, a tratti geometrica,a tratti barocca, a tratti ironica.
 

Per ulteriori informazioni potete mettervi in contatto con la segreteria della Società Generale di Mutuo Soccorso, Corso Palladio 176, tel. e fax 0444/546078.

Modulo prenotazione cinemaragazzi